Zorlesco nel dimenticatoio

…poi arriva la campagna elettorale e tutti sono più buoni, però…

L’amministrazione comunale di Casalpusterlengo di centrodestra, ha deciso di alienare due box pubblici della Frazione di Zorlesco (Via Damiano Chiesa), per un valore di 25000 Euro e con tale ricavato effettuare una serie di lavori strutturali nel plesso della scuola dell’infanzia ed elementare pubblica, di Piazza della Vittoria, sempre a Zorlesco. I lavori consistono nella sistemazione intonaci esterni, pavimentazione cortili e riqualifica striscia di terra adibita a porco giochi per i più piccoli (attualmente di terra e quindi, causa agenti atmosferici spesso inagibile), oltre che la rimozione della fontana di Piazza della Vittoria e sostituzione della stessa con un’aiuola fiorita. Ben vengano i lavori, ci mancherebbe, sorgono spontanee però alcune riflessioni nel merito.
Io, Fabio Bellin, faccio parte dell’organo del Consiglio di Frazione per il Movimento R-Evoluzione da oltre tre anni ed in questo lasso di tempo, l’amministrazione ha convocato l’assemblea per tre volte, utilizzandola prettamente in maniera informativa e su argomenti generici, quali il patto di stabilità ed il Piano del Governo del Territorio. Perché non ci spiegano ciò che si vuole fare per la Frazione e non ci chiedono almeno un parere? In secondo luogo, come mai questi lavori vengono eseguiti a poco più di due mesi dalle elezioni amministrative che si terranno a Maggio?
Nei cinque anni precedenti di amministrazione nulla è stato fatto per la Frazione e ciò che accade ora, ha inevitabilmente il sapore di mera campagna elettorale. Ed infine ma ancor più importante, voglio ricordare che a bilancio sono stati assegnati contributi alle scuole private dell’infanzia, per oltre 60000 Euro (sino a 900 Euro a bimbo) contro i 2500 Euro (45 Euro a sezione) assegnati a quelle pubbliche, per poi arrivare a dovere vendere due box pubblici per pagarsi ciò che doveva essere normalmente sovvenzionato per il pubblico e cioè di tutta la cittadinanza.
Noi del Movimento R-Evoluzione pensiamo che innanzi tutto venga l’interesse del pubblico e quindi della collettività, il privato in quanto tale deve provvedere personalmente al proprio sostentamento, a maggior ragione in un periodo di pesante crisi economica come quello che stiamo attraversando. Di cosa vanno a vantarsi questi scellerati amministratori comunali?

Lascia un Commento