Rifare subito il pavimento di piazza Cairoli

Da “Il Cittadino” del 31 Dicembre 2013

La pavimentazione di piazza Cairoli a Codogno va rifatta. E niente scuse, per i soldi basta razionalizzare le spese. Davide Galluzzi della sezione “Movimento R-evoluzione” di Codogno non usa mezzi termini e sull’annosa questione degli infortuni nella piazza del centro (l’ultimo risale a sabato mattina), taglia corto: «La pavimentazione si rompe sotto i passi e non è un’esagerazione retorica spiega l’esponente del movimento . Il problema, sfortunatamente, non è circoscritto alla sola piazza ma comune a buona parte della città. Pensiamo a certe zone della circonvallazione e ad altre strade in cui gli sfortunati passanti rischiano le ossa. Eppure tutti questi problemi non vengono risolti». Galluzzi smonta la motivazione che viene fornita dall’amministrazione comunale: «Per la solita mancanza di fondi o per altri motivi si preferisce lasciare le strade e le piazze a marcire, a sgretolarsi. Insomma, si gioca sulla sicurezza dei cittadini». Quanto poi all’ipotesi già ventilata di spostare il mercato dalla sua storica sede, «è solo un palliativo, peraltro poco efficace. Non solo, infatti, si affosserebbe ulteriormente l’economia cittadina, sfavorendo commercianti e mercanti già tartassati da crisi e tasse, ma non si risolverebbe il problema. I cittadini si ritroverebbero comunque a passare per piazza Cairoli o per altre zone disastrate. L’unica soluzione è rifare la pavimentazione della piazza e ristrutturare le strade. E per i soldi basta razionalizzare le spese, vedi le decine di migliaia di euro per le scuole private». Insomma le ripetute cadute di cittadini in piazza lasciano il segno anche nel dibattito politico locale.

Lascia un Commento