No alla logistica!

bandiera

Pubblichiamo di seguito il testo della lettera inviata a “Il Cittadino” e pubblicata sul giornale con il titolo: “Ma i consiglieri comunali hanno ancora una coscienza?”

 

Egregio Direttore, chiedo poco spazio al suo giornale con questa lettera di denuncia.

E’ in progetto l’installazione nel Lodigiano di un nuovo enorme polo logistico e la cosa mi preoccupa molto per una serie di motivi che elenco di seguito. Innanzi tutto è doveroso sottolineare quanto attualmente il nostro territorio sia già altamente inquinato, fra i più inquinati d’Italia e forse d’Europa con ovvie considerevoli conseguenze per la salute di chi ci vive ed il deturpare territorio agricolo “vergine” con un nuovo insediamento industriale non farebbe altro che aggravare la situazione. Non solo si andrebbero a cementare vaste aree verdi e si attiverebbe un’attività industriale di per se già inquinante ma si incrementerebbe notevolmente il traffico di mezzi pesanti per le strade dei Comuni interessati. Il Lodigiano non può permettersi di ospitare una struttura così dannosa!

Anche i posti di lavoro che si andrebbero a creare, per caratteristiche intrinseche e considerando il Jobs Act non apporterebbero alcun valore aggiunto e non risolverebbero i problemi di disoccupazione del territorio ed in ogni caso il prezzo da pagare sarebbe troppo alto. Questo progetto sconsiderato è stato approvato in Provincia di Lodi ed in Regione Lombardia ma può attuarsi solo con la convalida e l’approvazione dei Consigli Comunali dei sei paesi interessati. Sorgono spontanee quindi alcune considerazioni/domande: possibile che i Consiglieri Comunali eletti dai cittadini (che respirano la loro stessa aria) voltino le spalle a questi ultimi e diano il proprio benestare a questo SCHIFO?! E se si a che pro?! Un ritorno economico per il comune o che altro?! La speranza che le coscienze di queste persone emergano correttamente c’è e se così non fosse esorto i cittadini a chiederne dimissioni immediate ed il ritiro permanente da qualsiasi carica pubblica. Come ultimamente capita spesso, occorre lottare per i propri diritti, uno di questi è il diritto alla salute. Pertanto pieno sostegno al Comitato NO Logistica nel Lodigiano sorto spontaneamente nel quale aderisco ben volentieri.

 

Lascia un Commento