Comunicato stampa: dimissioni sindaco Parmesani

L’uscita, o meglio la cacciata, dell’assessore Pea decreta la fine della giunta Parmesani.
Ora dell’originale maggioranza resta ben poco. I vincitori delle scorse elezioni hanno perso i pezzi. Dopo i vari assessori che non senza polemiche hanno abbandonato il Sindaco, l’UDC uscendo dalla maggioranza ne decreta la fine.
In Consiglio Comunale oggi minoranza e maggioranza hanno lo stesso numero di consiglieri,10.
Il Sindaco può votare e far passare i suoi provvedimenti, ma non può garantire il numero legale per lo svolgimento del Consiglio Comunale in prima seduta. Il consigliere Palermo, ex capogruppo della maggioranza, è da tempo passato all’opposizione, Il consigliere Maestroni ha dichiarato, quando ha ricevuto la nomina di consigliere, di non fare parte della maggioranza, e infatti ha costituito il gruppo consigliare Casale Etica.
Il Sindaco, non potendo garantire il numero legale, si trova di fatto senza maggioranza. Potranno andare sempre in seconda seduta al Consiglio Comunale ma cosa succederà quando la minoranza, per mancanza di un solo consigliere comunale di maggioranza, diventerà essa stessa maggioranza bocciando le proposte presentate in consiglio dalla Giunta comunale?
È quindi evidente che una simile situazione non potrà protrarsi per un intero anno. Non esiste un Sindaco che possa restare al suo posto senza una solida maggioranza in Consiglio comunale che lo sostenga. Il Movimento R-Evoluzione chiede, per rispetto dei cittadini e per rispetto dell’istituzione comunale, le immediate dimissioni del Sindaco Parmesani e l’indizione di nuove elezioni anticipate.

Nella caso in cui il Sindaco decidesse di non dimettersi, il Movimento R-Evoluzione organizzerà una raccolta firme tra i cittadini per chiedere le sue dimissioni.

MOVIMENTO R-EVOLUZIONE 
Casalpusterlengo, 20-06-2013 

Lascia un Commento