Aumento tariffe parcheggi. E’ solo l’inizio

Come avevamo ampiamente previsto in campagna elettorale (e avevamo di conseguenza avvertito gli elettori) il primo provvedimento della giunta che riguarda direttamente i cittadini in materia di tariffe è stato un esagerato aumento delle stesse. Si parte con l’aumento del 66% del costo del parcheggio che passa da 0,60 centesimi a 1 euro per un’ora. Non solo: se prima si partiva con un minimo 10 centesimi dal 1/09 ne occorreranno 25. Ma c’è di più: vengono aumentate anche le tariffe annue per i residenti. Da 150 euro attuali si passa a 195, partendo dal 1 gennaio 2015 (sono lungimiranti guardano lontano). Non contenti della meravigliosa operazione hanno pure deciso di estendere le zone a pagamento a nuove aree, quali? Ovviamente in via Fleming via Donatori di sangue (Leggi Ospedale e casa di riposo), Via Crema (leggi ASL) e, dulcis in fundo, la stazione ferroviaria. Tutte zone dove molte persone vanno obbligatoriamente molto spesso, mica scemi eh!
Noi vogliamo sottoporre una domanda ai cittadini di Casale: ma a voi lo stipendio dal 2009 ad oggi di quanto è aumentato? Vi facciamo questa domanda perché l’amministrazione adotta due motivazioni per l’aumento o come lo chiamano loro APPROVAZIONE INCREMENTO TARIFFARIO RELATIVO AI PARCHEGGI A PAGAMENTO ED ESTENSIONE DELLE AREE DI SOSTA A PAGAMENTO. Il 1° perché a Codogno costa un 1 euro. Ma come? E comunque sarebbe un disonore avere le tariffe più basse? 2° perché non sono mai state adeguate le tariffe dal 2009. Ecco perché la nostra domanda. Dal 2009 ad oggi l’adeguamento del vostro stipendio o della vostra pensione è aumentato del 66%. Comunque noi l’avevamo già previsto
purtroppo e i fatti ci danno ragione, ma quello che ci spaventa è che è solo l’inizio, ne vedremo delle belle. Prepariamoci al peggio

Lascia un Commento