Cattaneo: “Da 15 anni siamo alternativi”

Presentazione della lista “Movimento R-Evoluzione” per le amministrative tratta da “Il Cittadino” del 16 Aprile 2014.

Alternativi a centrodestra e centrosinistra e orgogliosi di esserlo: il Movimento R-Evoluzione candida alle prossime elezioni comunali il consigliere di minoranza uscente Leopoldo Cattaneo. La presentazione ufficiale è avvenuta lunedì sera in municipio.
«Questa è la quarta volta che ci presentiamo di fronte agli elettori ha esordito Leopoldo Cattaneo -. Abbiamo un gruppo di persone giovani ma preparate, con un’età media di 38 anni in lista, che da anni seguono le vicende del comune. Ci presentiamo come Movimento perché siamo tutti sullo stesso livello, il gruppo discute e decide. Noi offriamo un’opportunità in più agli elettori di fronte al solito schema centrodestra-centrosinistra con la variazione del Movimento 5 Stelle. Noi è da 15 anni che siamo alternativi».
È toccato quindi ai candidati che sono stati scelti dal gruppo come possibili assessori presentare i punti salienti del programma. Alla cultura e al personale in caso di vittoria andrà Cristian Canova, ai servizi sociali Maria Frigoli a commercio e ambiente Stefano Bertoglio, , alle attività produttive, urbanistica e lavori pubblici Fabio Bellin, e infine al bilancio Giuseppe Giordano, eventuale assessore esterno.
Tanti gli spunti programmatici: maggiore sostegno alla scuola pubblica, una fondazione composta da cittadini per la gestione del teatro Comunale, la chiusura di tutti i rapporti di consulenza esterni e la valorizzazione delle risorse umane che già lavorano nel comune, via il presidente del consiglio comunale, più soldi al sociale, riapertura del Crep, uno sportello lavoro e uno commercio, il cambio di marcia nel senso unico di via Garibaldi, la diminuzione delle imposte locali per il piccolo commercio e una moneta locale per favorire gli scambi, più verde pubblico, bilancio partecipato.
«Abbiamo cercato un’alleanza con il Movimento 5 Stelle, il programma del quale ha diversi punti di contatto con il nostro, ma loro avrebbero voluto che tutti noi entrassimo nel Movimento 5 Stelle, e non è proprio l’idea di dialogo e democrazia che abbiamo noi – ha concluso Cattaneo -. Così torniamo di nuovo di fronte agli elettori da soli, forti delle nostre idee e della nostra voglia di confrontarci».

Lascia un Commento