Monthly Archives: marzo 2018

Agglomerati neofascisti, parliamone

simbolo3

La Disposizione XII della Costituzione Italiana recita: “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”.

La legge del 20 giugno 1952, n. 645 (cosiddetta legge Scelba) in materia di apologia del fascismo, sanziona «chiunque fa propaganda per la costituzione di una associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità» di riorganizzazione del disciolto partito fascista, e «chiunque pubblicamente esalta esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche».

In barba a quanto sopra citato, dal delineamento della Repubblica, partiti-partitini-movimenti fascisti umiliano la nostra Carta Costituzionale, le leggi dello Stato e l’intelligenza altrui, intesa come l’intelligenza del popolo italiano nella sua totalità, semplicemente con la loro presenza ed in sostanza con la loro sporca/ideologia.

Capitalismo finanziario: il cancro da estirpare

simbolo3

 PREMESSA IN BREVE:

  • Il capitalismo, con la crisi economica dell’ultimo decennio, sta dimostrando tutta la sua vulnerabilità e tutta la sua assoluta negatività. Approdato nella sua fase più subdola ed aggressiva e probabilmente nell’apice della sua affermazione (almeno sino ai giorni nostri), più precisamente il capitalismo finanziario, associato e tutt’uno con l’imperialismo, è incappato in uno dei possibili intoppi, evidentemente, intrinseco al sistema. Infatti, giunto ad una sovrapproduzione di materie prime e manufatti di ogni tipo, sorta dalla smania di profitto incontrollato (e dalla possibilità di acquisto della piccola borghesia e di parte del proletariato soggiogato, assoggettato e venduto al capitale finanziario), ha generato nella pratica, la condizione in cui l’offerta superasse di gran lunga la richiesta e la conseguenza che i costi della produzione nel suo complesso, non venissero ammortizzati e non generassero il fatturato preventivato con le vendite.