Monthly Archives: giugno 2013

Conferenza sui 5 eroi cubani

Da “Il Cittadino” – Raccolta firme contro il Sindaco

Una raccolta firme per le dimissioni del Sindaco è pronta a organizzarla il Movimento R-Evoluzione se il primo cittadino Flavio Parmesani non prenderà atto del fatto di non avere più una maggioranza in consiglio comunale e quindi di non poter più governare. Dopo la cacciata di Pietro Pea dell’Udc dalla giunta, le minoranze cominciano a organizzare la protesta nei confronti della maggioranza ormai risicata che Lega e Pdl mantengono in consiglio. Gli esponenti di maggioranza sono ora 10, e quelli ufficialmente schierati fuori sono 10, e solo il voto del Sindaco potrà consentire a Lega e Pdl di mantenere un voto di vantaggio. Voto che sparisce per quanto riguarda il numero legale, con il rischio che i consigli si debbano tenere in seconda convocazione in caso di assenza anche di un solo consigliere di maggioranza.

Presentazione MRE a Ospedaletto

La santa alleanza

Il mondo è perduto, l’Europa è in fiamme; dalle ceneri sorgerà un nuovo ordine di cose, o, meglio, l’antico ordine apporterà la felicità ai nuovi regni.”

Klemens von Metternich

Non è un caso se decidiamo di iniziare questo articolo con una citazione del principe von Metternich, abile diplomatico austriaco, cancelliere dell’Impero dal 1821 e, prima, rappresentante austriaco al Congresso di Vienna (nonché tra i principali promotori del Congresso stesso). Spieghiamo subito perché apriamo così questo scritto.

Conferenza su Cuba e su Los Cincos

locandina

Comunicato stampa: dimissioni sindaco Parmesani

L’uscita, o meglio la cacciata, dell’assessore Pea decreta la fine della giunta Parmesani.
Ora dell’originale maggioranza resta ben poco. I vincitori delle scorse elezioni hanno perso i pezzi. Dopo i vari assessori che non senza polemiche hanno abbandonato il Sindaco, l’UDC uscendo dalla maggioranza ne decreta la fine.
In Consiglio Comunale oggi minoranza e maggioranza hanno lo stesso numero di consiglieri,10.
Il Sindaco può votare e far passare i suoi provvedimenti, ma non può garantire il numero legale per lo svolgimento del Consiglio Comunale in prima seduta. Il consigliere Palermo, ex capogruppo della maggioranza, è da tempo passato all’opposizione, Il consigliere Maestroni ha dichiarato, quando ha ricevuto la nomina di consigliere, di non fare parte della maggioranza, e infatti ha costituito il gruppo consigliare Casale Etica.

Intervento MRE a Codogno

simboloCittadini di Codogno, prima parlare del perché siamo qua permetteteci di esprimere solidarietà al popolo turco, che da giorni viene massacrato dalla polizia fascista di Erdogan, e al popolo russo, che proprio in questi giorni ha subìto l’ondata repressiva del governo Putin! Le lotte del popolo turco e del popolo russo sono anche le nostre lotte!
Detto questo torniamo a noi. Oggi siamo in piazza per presentare il neonato Movimento R-Evoluzione. Il Movimento nasce come radicale rottura dai vecchi partiti, nasce in radicale contrasto con quei decadenti comitati d’affari che pretendono di chiamarsi “partiti politici”!
È evidente la degenerazione totale di questi gruppi d’affari che prima declamano i propri ideali, si riempiono la bocca di belle parole per prendersi voti, poi, una volta arrivati alle calde poltrone del potere tradiscono il popolo, rubano, si fanno corrompere!

Colpo di scena in giunta? No, normale mala amministrazione

Il sesto assessore ha subito l’ennesimo editto Parmesani: espulsione!

Dopo questo atto si può dire, senza ombra di dubbio, che questa amministrazione è la peggiore che Casale abbia mai avuto. Non solo ha contro l’opposizione di sinistra, perché il centro sinistra del PD non si può chiamare opposizione, ma ha pure contro parte della sua maggioranza. Senz’altro un record invidiabile. Dopo essersi scontrato con parte del PDL, sostituendo l’assessore al bilancio, ha pure litigato con parte del suo stesso partito, ha rotto col segretario della Lega Nord casalina e con i due consiglieri provinciali che erano pure assessori (cultura e servizi sociali ). Per l’assessorato alla cultura abbiamo avuto una doppia espulsione o dimissioni, che dir si voglia.

Presentazione MRE a Codogno

Disoccupazione in Italia e nel lodigiano

LAVORO: EMERGENZA SUD; IN 2013 RECORD DISOCCUPATI IN CALABRIA

Ci sono riflessioni che non si vorrebbero mai fare. Ma la situazione attuale ci costringe a riflettere sul dramma della disoccupazione in Italia e nel Lodigiano, perché troppo in silenzio passa questo dramma che da anni oramai attanaglia noi e chi ci circonda.
Non ci basta la notiziola, passata velocemente sui telegiornali o sui siti internet dei vari quotidiani, del dato trimestrale Istat che certifica il continuo aumentare della disoccupazione italiana.
E non accettiamo nemmeno il finto moralismo con cui passano le notizie di disoccupati che, portati all’estremo della resistenza, non ce la fanno più e si suicidano per la disperazione superate poi da un colpo di spugna nei tg con notizie di gossip varie per non far pensare la massa circa queste morti tragiche.